Guida ai Servizi - Comune di Mirano home  | mappa | sito Comune

...cerca

Servizi alla PersonaServizi Demografici
Servizi Scolastici
Avviso selezione Lavori pubblica utilità
Selezione per inserimento lavorativo temporaneo di disoccupati privi di tutela in Lavori di Pubblica Utilità anno 2019
Descrizione:
Con Decreto n. 739 del 03/10/2019 la Regione Veneto ha approvato e
finanziato il progetto “Cittadini Utili ed Attivi” (Cod. 1575-0001-541-2019)
presentato dal Comune di Mira per l’attivazione di Lavori di Pubblica
Utilità presso i Comuni aderenti, a valere sul “POR FSE 2014/2020 - Asse II
Inclusione sociale, obiettivo tematico 9 - Promuovere inclusione sociale e
combattere la povertà e ogni discriminazione - Reg. UE 1303/2013 e Reg. UE
1304/2013 - Direttiva per la presentazione di interventi di “Pubblica
utilità e cittadinanza attiva. Progetti per l’inserimento lavorativo
temporaneo di disoccupati privi di tutele - Anno 2019”, di cui alla
Deliberazione della Giunta Regionale Veneto n. 541/2019.

L’azione è realizzata in partenariato tra i Comuni di Mira (capofila),
Campolongo Maggiore, Dolo, Fiesso d’Artico, Fossò, Martellago, MIRANO,
Pianiga, Santa Maria di Sala, Scorzè, Spinea e Stra, e con il supporto degli
Enti Giuseppe Olivotti SCS, Cooperativa Sociale CoGeS, UMANA SpA quali
partner operativi e soggetti accreditati all’erogazione di servizi al
lavoro, e Contratto di Rete Innovazione Sociale quale partner aziendale.

Per il Comune di Mirano l’iniziativa consentirà di impiegare
complessivamente n. 8 destinatari attraverso tre azioni di intervento, nello
specifico attività di orientamento, di accompagnamento ed inserimento
lavorativo.
I candidati selezionati dovranno obbligatoriamente partecipare a tutte le
attività programmate, pena l’esclusione dal progetto.

Nello specifico, le attività progettuali sono suddivise come segue:

1. Attività di orientamento:
- Colloquio di informazione e accoglienza individuali per la definizione PAI
(piano azione individuale)
- incontri di orientamento individuali sul progetto, sul mercato del lavoro
e sugli strumenti di auto-promozione
2. Attività di accompagnamento:
Incontri individuali per la definizione di un piano di ricerca attiva del
lavoro, assistenza nell’individuazione di opportunità lavorative e loro
valutazione, costituzione del CV, supporto ed accompagnamento nella
partecipazione a selezione di lavoro
3. Inserimento lavorativo
Inserimento lavorativo di 20/ore settimanali a tempo determinato (6 mesi)
presso le Cooperative aderenti al Contratto di Rete Innovazione Sociale per
lo svolgimento di attività di pubblica utilità

Sono previste indennità di partecipazione per le attività di informazione e
ricerca attiva di lavoro (massimo 18 ore).

Dove Rivolgersi:

Interventi Sociali
Municipio Viale Rimembranze, 1
30035 - Mirano (VE)

Quando:

SPORTELLO SOCIALE: lunedì e mercoledì 9.00 - 12.00, giovedì 15.00 - 17.00.
ASSISTENTI SOCIALI: lunedì 9.00 - 12.00, giovedì 15.00 - 17.00. Mercoledì su appuntamento

Addetti:

sig.ra Rossella Masiero
Attività
Le attività di lavoro di pubblica utilità interesseranno "servizi di interesse generale e rivolti alla collettività", da svolgersi nell'ambito del territorio comunale, suddivisi come indicato:

Percorso I - personale amministrativo, Riordino archivi e recupero lavori arretrati di tipo tecnico e amministrativo - n. 5 addetti
Percorso II - Servizi ambientali e di sviluppo del verde (tutela del verde pubblico) - n. 1 addetto
Percorso III - Manutenzione e recupero manufatti (manutenzione e recupero patrimonio comunale) - n. 1 addetto
Percorso IV - Assistenza ad anziani (supporto alle attività del Centro Diurno Arcobaleno) - n. 1 addetto

Il candidato potrà esprimere la preferenza per al massimo per due percorsi.
Laddove non sia stata indicata alcuna preferenza, il Comune si riserva di reindirizzare la domanda al percorso ritenuto più adeguato.



Beneficiari
Tipo A
Persone DISOCCUPATE di lunga durata (da più di 12 mesi non interrotti) e iscritte al Centro per l’Impiego, non percettori di ammortizzatori sociali e di qualsiasi trattamento pensionistico in corso (anche su base volontaria, con eccezione per l’invalidità civile)
Tipo B
Persone in stato di vulnerabilità: persone con disabilità (art.1 comma 1 legge 68/1999) e persone svantaggiate (art. 4 comma 1 legge 381/1991), vittime di violenza o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione, beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria e umanitaria, e altri soggetti presi in carico dai servizi sociali del Comune di MIRANO, a prescindere dalla durata della disoccupazione ma iscritte al Centro per l’Impiego



Requisiti di partecipazione
1) per i beneficiari tipo A:
• stato di disoccupazione di lunga durata (da più di 12 mesi non interrotti) ai sensi dell’art.19 del decreto legislativo 150/2015 che si rilevi dall'iscrizione al Centro per l’Impiego e DID aggiornata;
• assenza di qualsiasi ammortizzatore sociale e di qualsiasi trattamento pensionistico in corso (anche su base volontaria, con eccezione per l’invalidità civile);

2) per i beneficiari tipo B:
• stato di vulnerabilità: persone con disabilità (art.1 comma 1 legge 68/1999), persone svantaggiate (art.4 comma 1 legge 381/1991), vittime di violenza o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione, beneficiari di protezione internazionale, sussidiaria e umanitaria, e altri soggetti presi in carico dai servizi sociali del Comune di MIRANO,
• stato di disoccupazione e iscrizione al Centro per l’Impiego, a prescindere dalla durata della disoccupazione;

per tutti

• compimento del 30° anno di età anagrafica, alla data di presentazione della domanda;
• cittadinanza di uno Stato membro dell’Unione europea o cittadini di altri Stati (purché in possesso di permesso di soggiorno o del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o di un permesso di soggiorno per attesa occupazione o di altro titolo idoneo, con validità non inferiore a novembre 2020);
• residenza o domicilio temporaneo nel Comune di MIRANO (agli effetti del domicilio temporaneo viene richiesta l’iscrizione allo schedario della popolazione dei temporanei ai sensi dell’art.32 del Dpr 30.5.1989 n.223); il domicilio temporaneo va comprovato con l’iscrizione all’apposito schedario entro la data di pubblicazione del presente avviso;
• assenza di iscrizione al Registro delle Imprese delle Camere di Commercio italiane (anche come amministratore/socio/sindaco o impresa inattiva);
• assenza di partita IVA (anche inattiva);
• sufficiente conoscenza e comprensione della lingua italiana, che consenta una corretta esecuzione della prestazione lavorativa, anche in relazione alla normativa in materia di sicurezza sul lavoro;
• idoneità fisica all'espletamento della prestazione da svolgere (in relazione al percorso prescelto);
• non essere attualmente destinatari (occupati) di altri progetti finanziati dal POR FSE del Veneto 2014/2020;

CONDIZIONI PARTICOLARI
Relativamente allo stato di vulnerabilità (beneficiari di tipo B):
a) la persona con disabilità (art.1 comma 1 legge 68/1999) dovrà dichiarare l’iscrizione all’elenco di cui all’art.8 legge 68/1999;
b) la persona svantaggiata (art.4 comma 1 legge 381/1991) dovrà comprovare la condizione come segue:
• se ex degente ospedali psichiatrici o giudiziari, con certificato di invalidità e certificazione legge 104/92 (ove disponibile) o dichiarazione del servizio psichiatrico pubblico che lo ha in carico;
• se soggetto in trattamento psichiatrico, con certificato di invalidità e certificazione legge 104/92 (ove disponibile) o dichiarazione del servizio psichiatrico pubblico che lo ha in carico;
• se tossicodipendente, con dichiarazione del servizio pubblico di cura/riabilitazione che lo ha in carico;
• se alcolista, con dichiarazione del servizio pubblico di cura/riabilitazione che lo ha in carico;
• se persona detenuta o internata negli istituti penitenziari, con documentazione da parte della competente amministrazione della giustizia;
• se condannato e internato ammesso alle misure alternative alla detenzione per lavoro all’esterno, con documentazione da parte della competente amministrazione della giustizia;
c) la vittima di violenza o grave sfruttamento e a rischio di discriminazione, dovrà comprovare la condizione con attestazione rilasciata nel 2019 dal Servizio Interventi Sociali del Comune di MIRANO o da centri/case antiviolenza (pubblici o privati purché convenzionati con enti pubblici) che hanno in carico la persona;
d) il beneficiario di protezione internazionale, sussidiaria e umanitaria, dovrà comprovare la condizione con idoneo permesso di soggiorno (in corso di validità);
e) per altre persone prese in carico dai servizi sociali del Comune di MIRANO, la condizione di “vulnerabilità” in corso sarà comprovata dall’attestazione rilasciata dal Servizio Interventi Sociali.

NON SONO AMMESSI a partecipare alle selezioni gli eventuali destinatari della DGR 624/2018 e i soggetti che siano attualmente destinatari di altri progetti finanziati dal POR FSE del Veneto 2014-2020



Modalità di Richiesta
La “DOMANDA DI PARTECIPAZIONE”, unitamente alla documentazione allegata, deve essere inoltrata al Comune di Mirano con una delle seguenti modalità:

- consegna a mano all’ufficio protocollo generale del Comune di Mirano c/o Multisportello Via Bastia Fuori 54/56 (orari: lunedì, mercoledì e venerdì ore 8.30-13.00, martedì e giovedì 8.30 - 13.00 e 15.00 - 17.00);
- raccomandata postale con A.R. indirizzata a Comune di Mirano Piazza Martiri n. 1 30035 Mirano, con la precisazione che il rischio di smarrimento/ritardo resta a carico del mittente;
- posta elettronica o PEC, l’interessato potrà inviare alla PEC del Comune di Mirano (protocollo.comune.mirano.ve@pecveneto.it) la scheda e la documentazione in formato pdf e indicando nell’oggetto “Partecipazione al progetto Cittadini Utili ed Attivi - anno 2019” - E’ onere del candidato verificare la conferma di avvenuta consegna alla Pec del Comune di Mirano.

ALLEGATI DA PRESENTARE ALLA DOMANDA
1. dettagliato curriculum vitae aggiornato (firmato e datato, comprensivo di autorizzazione al trattamento dei dati personali presenti nel CV ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e del GDPR (Regolamento UE 2016/679) e riferimento all’art. 76 del D.P.R. 445/2000, con cui si dichiara che le informazioni riportate nel CV corrispondono a verità);
2. fotocopia documento di identità personale in corso di validità e codice fiscale;
3. fotocopia Attestazione ISEE ordinario 2019 (non la DSU/dichiarazione sostitutiva unica presentata per il calcolo dell’ISEE);
4. fotocopia regolare titolo di soggiorno o altro titolo in caso di cittadini extra Unione Europea (con validità non inferiore a novembre 2020);
5. fotocopia documentazione attestante eventuale stato di vulnerabilità (solo per le ipotesi a-b-c-e delle “CONDIZIONI PARTICOLARI”).
6. Certificazione “Status di disoccupazione” rilasciata dal Centro per l’Impiego comprovante l’anzianità di disoccupazione e la Dichiarazione di Immediata Disponibilità;
7. fotocopia documentazione attestante l’aspettativa di pensionamento inferiore a due anni.
8. Eventuale iscrizione all'elenco di cui all'art. 8 L68/1999 attestante lo stato di disabilità;

La omessa presentazione della documentazione indicata ai punti 1-2-4 e 6 costituisce motivo di esclusione dal progetto.



Iter
• la partecipazione è subordinata alla presentazione di una DOMANDA DI PARTECIPAZIONE che - a pena di esclusione - deve obbligatoriamente contenere tutte le informazioni richieste ed essere completa della documentazione necessaria;
• nella DOMANDA DI PARTECIPAZIONE potranno essere indicate, fra le varie opzioni, al massimo 2 tipologie di percorso;
• la selezione dei candidati, sulla base delle domande presentate e ritenute regolari, verrà effettuata in collaborazione con i partner operativi del progetto in apposite Commissioni giudicatrici;
• i candidati riceveranno tutte le comunicazioni esclusivamente attraverso i recapiti telefonici e/o di posta elettronica (o PEC) dichiarati nella DOMANDA DI PARTECIPAZIONE (i candidati sono pertanto invitati a tenere controllata la propria casella di posta elettronica);
• i candidati sono invitati a consultare l’elenco degli idonei alla selezione, che verrà pubblicato on line nel sito del Comune/Sportello del cittadino/Guida ai Servizi/Servizi alla persona/Lavoro dal pomeriggio del giorno 18.11.201 e nel quale saranno indicati anche giorno e ora dei colloqui di selezione;
• l’assenza del candidato nel giorno e nel luogo indicati per la selezione, salvo giustificato motivo o senza idonea preventiva comunicazione scritta verrà considerata rinuncia al progetto;
• in caso di necessità l’Amministrazione si riserva la facoltà di riaprire i termini di presentazione delle domande di partecipazione.


L’elenco degli idonei alla selezione verrà pubblicato on line su questa pagina ed esposto presso la sede del Servizio Interventi Sociali in Viale Rimembranze n. 1, Mirano.

La selezione dei partecipanti viene effettuata mediante una graduatoria che prevede l’attribuzione di un punteggio conseguito attraverso requisiti formali (ottenuti nell’analisi documentale) e attraverso un colloquio individuale (VEDI AVVISO nella sezione Modulistica della presente pagina).
Il Servizio Interventi Sociali provvederà, con la verifica dei requisiti formali, all’assegnazione dei punteggi relativi ai requisiti formali.
La successiva prova di selezione consisterà in un colloquio effettuato da Commissione nominata appositamente.
La graduatoria finale sarà redatta sulla base dei punteggi ottenuti dai candidati sommando i punti relativi ai requisiti formali (massimo 15 punti) e alla prova di selezione (massimo 15 punti).


Nell’elaborazione della graduatoria finale, a parità di punteggio verrà data precedenza al candidato con l’ISEE più basso.

La graduatoria finale verrà pubblicata all’Albo pretorio online ed esposta presso la sede del Servizio Interventi Sociali in Viale Rimembranze n. 1, Mirano.



Tempi
Le adesioni devono pervenire al Comune di MIRANO entro le ore 13.00 del 15.11.2019.

Le selezioni avverranno a partire dal giorno 20 novembre 2019.



Normativa di riferimento
D.G.R.V. N. 541/2019
Decreto Regionale n. 739/20198
Determinazione n. 965 del 24.10.2019
Avviso di selezione prot. n. 47825/2019



Modulistica
UFFICI DI DISTRIBUZIONE DELL’AVVISO
• Sportello Sociale del Comune di Mirano, Viale Rimembranze n. 1 30035 Mirano – orari: lunedì e mercoledì ore 9.00-12.00, giovedì ore 15.00-17.00;
• Multisportello, Via Bastia Fuori n. 54/56 30035 Mirano - orari: lunedì, mercoledì e venerdì ore 8.30-13.00, martedì e giovedì 8.30 - 13.00 e 15.00 - 17.00;


Avviso e domanda 2019 (5417 K)


Note
Si rimanda per qualsiasi altra informazione all'Avviso allegato al precedente paragrafo MODULISTICA



Selezioni
I candidati inseriti nell’elenco degli idonei, che verrà pubblicato dal pomeriggio del giorno 18.11.2019 su questa pagina ed esposto presso la sede del Servizio Interventi Sociali in Viale Rimembranze n. 1 Mirano, verranno sottoposti a colloquio selettivo a partire dal giorno 20.11.2019. I colloqui verranno eseguiti presso il Servizio Interventi Sociali del Comune di Mirano, Viale Rimembranze n. 1 30035 Mirano rispettando l’elenco pubblicato.



Graduatoria Finale
I candidati idonei alla selezione verranno contattati per l’avvio delle attività secondo l’ordine della graduatoria finale, tenendo conto dell’idoneità relativa alla specifica mansione assegnata in fase di colloquio. Per ogni attività da avviare si procederà allo scorrimento della graduatoria a partire dall’ultimo candidato chiamato e solo al termine della stessa si richiamerà a partire dal primo classificato. In caso di rinuncia o di mancata risposta si procederà a contattare il candidato successivo, fino ad esaurimento dell’intera graduatoria.




Responsabile del Procedimento: a.s. Federica Torresan
nr. Scheda: Responsabile Aggiornamento:
sig.ra Rossella Masiero
Revisionata il: 25/10/19

Schede della categoria