"100 Km per Gianca" 22 – 24 aprile 2017

Notizia del 12.04.2017

Dopo il successo dell’edizione 2016 KARDINES Asd ripropone anche per quest’anno la Camminata “100KM per Gianca” lungo alcune tappe della Via Francigena in Toscana, ripercorrendone i tratti più suggestivi e panoramici.

I partecipanti avranno l’opportunità di mettersi alla prova su una distanza considerevole e lungo un percorso di tutto prestigio in un ambiente storico e naturale di grande fascino. Ognuno secondo le proprie capacità fisiche personali, uscendo dagli schemi della pura prestazione fisica e seguendo “lentamente” il percorso come un vero pellegrino…
L’esperienza sarà quella di portare idealmente con sé “sulla strada” chi, come Giancarlo (Gianca), non ha l’opportunità di muoversi usando le proprie gambe. Giancarlo, tetraplegico a seguito di un incidente accaduto durante una partita di rugby, è la persona a cui è dedicata la manifestazione e al quale si intende far provare virtualmente lo stesso percorso attraverso i racconti e le immagini dei luoghi visitati.

Giancarlo Volpato, 43 anni di Mirano, ha fondato assieme ad un gruppo di amici La Colonna – Associazione Lesioni Spinali onlus che si occupa del problema delle lesioni spinali raccogliendo il maggior numero di informazioni su questa patologia, che vengono pubblicate costantemente sul sito www.lesionispinali.org , con l’obiettivo di finanziare la ricerca e di migliorare la qualità di vita di tutti i pazienti mielolesi.

La “Via Francigena” è descritta in modo preciso da Sigerico, arcivescovo di Canterbury, nel suo diario di viaggio fatto nel 990 durante il ritorno da Roma (dove aveva ricevuto il Pallio dalle mani del Papa).
Nelle 79 tappe del suo itinerario verso Canterbury, Sigerico annota unicamente ciò che riguarda i punti di sosta (Mansio). Le informazioni contenute nella cronaca di Sigerico sono tuttavia molto utili per stabilire quale fosse il tracciato originario, e già dal XII secolo esso verrà largamente chiamato “Via Francigena”.
Il documento di Sigerico rappresenta una delle testimonianze più significative di questa rete di vie di comunicazione europea in epoca medioevale, costituita da molteplici alternative che giunsero a definire una fitta ragnatela di collegamenti percorsi dai pellegrini a seconda della stagione, della situazione politica dei territori attraversati, delle credenze religiose legate alle reliquie dei santi.

La lunghezza totale del percorso è di circa 100 chilometri ed i Walkers di Kardines Asd lo percorreranno in 3 giorni con la tecnica di camminata di Nordic Walking.
La partenza è da San Gimignano (Piazza della Cisterna-Porta San Giovanni) con arrivo all’Abbazia di Sant’Antimo a Castelnuovo dell’Abbate (Comune di Montalcino).
Il gruppo di partecipanti è composto da 20 Walkers, che hanno sostenuto un adeguato allenamento per affrontare questa “sfida” con preparazione e consapevolezza dei propri mezzi.
Tra di loro, ci sono anche alcuni Istruttori Federali certificati FIDAL (Federazione Italiana di Atletica Leggera) secondo il programma della SINW (Scuola Italiana di Nordic Walking).


Collaborano le Amministrazioni del Comune di Mirano e di San Gimignano, Monteriggioni, Monteroni d’Arbia, San Quirico d’Orcia e Montalcino.
 
«Iniziative come "100 Km per Gianca" – ha dichiarato la Sindaca di Mirano Maria Rosa Pavanello - dimostrano come l'associazione La Colonna si stia consolidando ben al di fuori del territorio miranese per farsi conoscere in tutta Italia portando avanti la sua fondamentale opera per migliorare la vita delle persone con lesioni spinali. Non posso dunque che esprimere gratitudine a Giancarlo Volpato, all'associazione La Colonna da lui fondata e all'associazione sportiva Kardines che hanno ideato questa lunga camminata. Mi piace porre l'accento proprio sulla scelta di questo percorso meraviglioso, quasi mistico, che è la Via Francigena; percorso da poco riscoperto e valorizzato, simbolo di un nuovo modo di fare turismo, un turismo lento e di contemplazione, una forma di reazione alla frenesia della vita quotidiana. Un percorso, dunque, che ci avvicina a Giancarlo, perché mette da parte la velocità ed esalta la capacità di osservare, "sentire" e riflettere. Chiedo infine ai partecipanti all'iniziativa di portare il saluto della nostra città a tutti i comuni che verranno attraversati, per fare di questo evento anche un simbolo di amicizia tra diversi territori, nel nome di Giancarlo e di tutti i miranesi».
 


Informazioni delle TAPPE della camminata



22 Aprile – SABATO 1^ TAPPA – da SAN GIMIGNANO a MONTERIGGIONI
Una delle tappe più belle della Via Francigena; la partenza è da Piazza della Cisterna a San Gimignano e dopo un tratto iniziale si percorrono sentieri in saliscendi nella valle del torrente Foci nei presso del Molino d’Aiano. Un sentiero porta alla Pieve Romanica di Santa Maria a Coneo. Attraversato il ponte sull’Elsa, si arriva alla Chiesa romanica di San Martino di Strove. Raggiunto il complesso di Abbadia a Isola, si inizierà a scorgere Monteriggioni con le sue mura e l’inconfondibile corona di Torri che dominano la collina. L’arrivo è al punto tappa della via Francigena in Piazza Roma
Si attraversano i Comuni di San Gimignano, Colle Val d’Elsa e Monteriggioni.



23 Aprile – DOMENICA 2^ TAPPA – da QUINCIANO a SAN QUIRICO D’ORCIA
Con partenza da Quinciano (a breve distanza c’è il borgo fortificato di Lucignano d’Arbia e la pieve romanica di San Giovanni Battista), si giunge a Ponte d’Arbia; risalendo poi le colline si raggiunge Buonconvento, uno dei borghi più belli d’Italia. Dalla valle dell’Ombrone, si percorre un tratto della Via Cassia per Montalcino, tra i vigneti del Brunello. Lungo strade bianche si raggiunge Torrenieri, con la Chiesa di Santa Maria Maddalena. Da qui si entra nei panorami della Val d’Orcia, tra saliscendi si raggiunge la Collegiata di San Quirico d’Orcia.
Si attraverseranno i Comuni di Monteroni d’Arbia, Buonconvento, Montalcino e San Quirico d’Orcia.
 

24 Aprile – LUNEDI’ 3^ TAPPA – da BAGNO VIGNONI a SANT’ANTIMO
A Bagno Vignoni la partenza è dalla piazza delle Sorgenti con la sua straordinaria piscina termale naturale; quindi si risale, verso il borgo di Vignoni Alto con splendide vedute della Val d’Orcia fino a raggiungere San Quirico e la sua Collegiata; si
prosegue in discesa verso la valle, risalendo tra i vigneti del famoso vino “Brunello” e si entra a Montalcino nella famosa Piazza del Popolo; il percorso prosegue lungo una “romea” (strada che congiungeva i vari borghi con la principale via Francigena o l’antica Cassia), fino alla splendida Abbazia di Sant’Antimo a Castelnuovo dell’Abbate, termine della tappa e della camminata di 100km dell’anno 2017.
Si attraverseranno i Comuni di San Quirico d’Orcia e Montalcino.
 

email: info@kardines.it  
facebook : KARDINES Nordic Walking