Settembre al Parco

Notizia del 11.09.2018

Nel mese di settembre l’Amministrazione comunale propone cinque appuntamenti nel Parco di Mirano. In realtà i parchi storici sono due, collegati da una passerella: quello in cui si erge la Villa Giustinian Morosini “XXV Aprile” con relativa Barchessa e quelle della Villa Belvedere, sede dell’Unione dei Comuni del Miranese, con annesso piccolo teatro.

Si inizia, in contemporanea con la Fiera di San Matteo, sabato 15 settembre, con l’inaugurazione alle ore 17.30 della mostra di pittura, grafica e scultura “Frammenti, armonie, suggestioni” di Giuseppe Alesiani, Teresa Bonaventura e Willy Pontin, in collaborazione con il Comune di Noale. L’esposizione si protrae fino al 30 settembre presso la Barchessa “XXV Aprile” ed è visitabile ogni giorno.

Domenica 23 settembre, sempre partendo dalla Barchessa, dalle ore 16.00 ci sarà una passeggiata nel parco in abiti storici e con danze d’epoca, a cura dell’associazione Venezia Ottocento.

Venerdì 28 settembre, alle ore 17.00, nell’attigua Casa delle Muse, adesione all’iniziativa “Il Veneto legge: maratona di lettura”, a cura dell’associazione teatrale Compagnia delle Smirne.

Poi ci spostiamo nel parco adiacente e presso il teatro Belvedere sono in programma due eventi musicali. Sabato 29 alle ore 20.45 il concerto “Il vino e l’amore” del Coro Thomas Tallis di Arduino Pertile, sempre in collaborazione con la vicina Noale.

Domenica 30 alle ore 18.00 concerto dell’Orchestra giovanile di Vo’ Euganeo in occasione del 150° anniversario della morte di Gioacchino Rossini, con l’associazione Cavalieri al Merito della Repubblica – Riviera del Brenta.

«I nostri giardini storici, lascito prezioso di avvedute amministrazioni precedenti, sono un monumento alla natura e all’arte e, per questo, sottoposti a tutela secondo il codice dei Beni culturali. Ringraziamo le associazioni culturali e ambientalistiche che, con le loro proposte e la loro collaborazione, ci sostengono affinché siano parchi della cultura, nei quali si alimenta, attraverso la bellezza, la cultura della conservazione e della fruizione rispettosa dei Beni», affermano Renata Cibin, delegata alla Cultura e Federico Vianello, assessore all’Ambiente e ai parchi.