Avvisi e scadenze

Notizia del 05.12.2017

Reddito di inclusione Re.I

CHE COS’E’ E COME FUNZIONA IL REI
Il Reddito di Inclusione (REI) è una misura nazionale di contrasto alla povertà. Si compone di due parti:
1.      Un beneficio economico erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica (carta REI);
2.      Un progetto personalizzato di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà.
Il beneficio è concesso per un periodo massimo di 18 mesi trascorsi i quali non può essere rinnovato se non sono trascorsi almeno 6 mesi. Il progetto viene predisposto, insieme al nucleo familiare da parte dei Servizi Sociali del Comune di residenza che operano in rete con gli altri servizi territoriali e con soggetti privati attivi nell’ambito degli interventi di contrasto alla povertà. Il progetto coinvolge tutti i componenti del nucleo familiare e prevede l’individuazione degli obiettivi da raggiungere, dei sostegni di cui il nucleo necessita, degli impegni da parte dei componenti il nucleo familiare a svolgere specifiche attività.
 

REQUISITI PER ACCEDERE AL REI

Requisiti di residenza e di soggiorno
-       Residenza in Italia, in via continuativa, da almeno 2 anni al momento della presentazione della domanda;
-       Cittadino dell’Unione con diritto di soggiorno o diritto di soggiorno permanente o cittadino di paesi terzi con permesso di soggiorno UE di lungo periodo o titolare di protezione internazionale (asilo politico, protezione sussidiaria).

Requisiti familiari
Presenza di una delle seguenti condizioni:
-          Un componente minore di età;
-          Una persona con disabilità e almeno un suo genitore o tutore;
-          Una donna in stato di gravidanza;
-          Un componente che abbia compiuto 55 anni con specifici requisiti di disoccupazione.


Requisiti economici
Il nucleo familiare deve essere in possesso congiuntamente di:
-          Un valore ISEE in corso di validità non superiore a € 6.000,00;
-          Un valore ISRE ai fini del REI (indicatore ISR diviso la scala di equivalenza, al netto delle maggiorazioni) non superiore a € 3.000,00;
-          Un valore del patrimonio immobiliare, esclusa la casa di abitazione, non superiore a € 20.000,00;
-          Un valore del patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti,…) non superiore a € 10.000,00 (ridotto a € 8.000,00 per due persone e € 6.000,00 per la persona sola).
Per accedere al REI è inoltre necessario che ciascun componente il nucleo familiare:
-          Non percepisca l’indennità NASpI o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria;
-          Non possieda autoveicoli e/o motoveicoli immatricolati la prima volta nei 24 mesi antecedenti la richiesta (sono esclusi gli autoveicoli e motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità);
-          Non possieda imbarcazioni da diporto.
Il soddisfacimento dei requisiti non dà necessariamente diritto al beneficio economico, la cui effettiva erogazione dipende anche dall’eventuale fruizione di altri trattamenti assistenziali.
Si precisa che la valutazione delle condizioni economiche del nucleo familiare deve essere aggiornata se uno o più membri del nucleo familiare dovessero svolgere attività lavorativa non presente nella dichiarazione ISEE utilizzata per l’accesso al REI.
 

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda per il REI può essere presentata, a partire dal 1 dicembre 2017, in qualsiasi momento, non vi sono scadenze per la presentazione.
Il modulo di domanda è disponibile presso il Multisportello e lo Sportello Sociale, o scaricabile da questa pagina (in alto a destra).
Il Servizio Interventi Sociali del Comune di Mirano, previo appuntamento telefonico al n. 041/5798364, fornirà assistenza nella compilazione della domanda.


DOCUMENTI DA ALLEGARE ALLA DOMANDA PER ACCEDERE AL REI

Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione:
-       copia di un documento di identità in corso di validità del richiedente;
-       ISEE in corso di validità (inclusa DSU);
-       certificato medico per le donne in stato di gravidanza;
-       certificato di disoccupazione (per i richiedenti con più di 55 anni);
-       in caso di richiedente avente cittadinanza non comunitaria: titolo di soggiorno





PER ULTERIORI INFORMAZIONI

Sportello Sociale del Comune di Mirano: Viale Rimembranze n. 1 30035 Mirano tel. 041-5798364
Orari di apertura: lunedì e mercoledì ore 9.00-12.00, giovedì ore 15.00-17.00