Avvisi e scadenze

Notizia del 08.08.2013

Informazioni sulla piralide del bosso

Si avvisa che è in rapida espansione la piralide del bosso, un nuovo parassita di origine asiatica recentemente introdotto in Italia. Le sue larve si sviluppano nutrendosi delle foglie delle siepi di bosso causandone gravi danni estetici e fisiologici.

I trattamenti per questo infestante sono esclusivamente curativi e non preventivi, si eseguono cioè solo in presenza di larve, tramite prodotti chimici ad azione abbattente.

Data la biologia dell’infestante, è possibile prevedere nei prossimi mesi (luglio-agosto, settembre) una nuova generazione larvale sulle piante nutrici.

Sintomi: Le larve defogliano le piante di bosso. Le uova sono deposte a gruppi, parzialmente sormontate l’una all’altra, al di sotto della pagina fogliare. Inizialmente di colore giallo pallido, imbruniscono con la maturazione lasciando intravvedere il loro interno la casula cefalica in via di formazione e dal colore nerastro. Le larve di colore verde giallastro sono caratterizzate da bande nere e striature bianche disposte lungo tutto il corpo. A maturità raggiungono i 4 cm e come già detto si nutrono delle foglie e dei germogli del bosso; elevati livelli d’infestazione possono determinare la completa defogliazione delle piante.
Le crisalidi misurano circa 2 cm e sono inizialmente di colore verde con strisce nere lungo la parte dorsale per divenire con la maturazione di un colore marrone scuro. Si trovano ben nascoste all’interno della vegetazione, avvolte da un bozzolo sericeo biancastro. L’adulto è una farfalla con apertura alare di 4 cm e ali di colore bianco con bande marroni scure sui bordi.

Ciclo biologico: Non ancora ben definito in Europa. In Germania dove è comparso nel 2007, Italia arrivato nel 2011 in Lombardia, l’insetto compie 2/3 generazioni all’anno e sverna come larva in un bozzolo tessuto in autunno tra le foglie (fig3). L’anno successivo, con l’arrivo delle temperature primaverili la larva completa lo sviluppo e da il via alla prima generazione.

Allegate a destra due schede informative.

Informazioni:
Ufficio Ambiente
presso Polizia Locale, via Macello 17
tel. 041 43 06 40
e-mail ambiente@comune.mirano.ve.it
apertura al pubblico: mercoledì 9.00 - 12.00; lunedì, martedì, giovedì, venerdì e sabato previo appuntamento.